Gent.ma Assessore Carla Virili…

Pubblicato il 3 Agosto 2008 Nessun Commento »

Lettera Aperta dei Comitati alla Dott.ssa CARLA VIRILI
Assessore Trasporti e Mobilità della Provincia di Ancona

Oggetto: By pass API

Gent.ma Assessore,

abbiamo apprezzato il Suo generoso intervento al Consiglio Comunale, NON APERTO ai cittadini. di Falconara del 25 Luglio u.s. La ringraziamo per quanto affermato in quell’assise.

Ci permetta, però, una constatazione: il Suo intervento ha rivelato la impacciata posizione della Provincia di Ancona che oggi paga - politicamente ed in termini di consenso - la scelta politica di aver isolato l’idea/progetto dell’ex Presidente Giancarli.

Quell’idea elaborata tecnicamente dall’Ing. Marconi, presentata a Marzo 2004, ha avuto una potente e straordinaria chance di cambiare lo scellerato percorso progettuale del by pass ferroviario della Regione Marche.

Basti pensare che il pronunciamento sulla finanziabilità del progetto da parte del CIPE arrivò soltanto 16 mesi dopo (29 Luglio 2005) la presentazione del “progetto Giancarli”.

Ma la logica degli schieramenti partitici gemelli di Provincia e Regione, invece di favorire un franco dibattito su ciò che occorreva veramente al territorio della Bassa Valle dell’Esino e della costa adriatica, ha prodotto l’effetto perverso del soffocamento del confronto.

Ha vinto la logica del “non capisco ma mi adeguo“, dell’ordine di “scuderia”…

Per capire gli ordini ed i veti sul by pass ferroviario API basta ricordare la illuminante dichiarazione del febbraio scorso dell’Assessore regionale alle Infrastrutture, Dott.ssa Loredana Pistelli: Ho verificato che il piano Giancarli non è mai approdato in Regione, nei nostri uffici, quando gli indirizzi a cui fu inviato il progetto nel 2004 comprendevano tutti, dal Presidente agli Assessori della Regione Marche.


A loro, di suo pugno, il Presidente Giancarli chiese di “condividere al fine di programmare, in una comune visione, il riassetto del sistema ferroviario e metropolitano per realizzare un modello di trasporto che migliori la vivibilità, la sicurezza, la competitività e la qualità del nostro territorio. A tale proposito si invitano gli Enti competenti a voler fornire le necessarie indicazioni al fine di costruire in maniera partecipata e condivisa le relative decisioni“.

Quelle righe, eluse o lette e cestinate, ci fanno da traccia per individuare le responsabilità politiche ed amministrative che con una inaudita prepotenza esercitata nei confronti dei cittadini sostengono un progetto che palesemente avvantaggia (per l’ennesima volta) solo la raffineria API e danneggerà irreparabilmente migliaia di cittadini ed il territorio che abitano.

Cordiali saluti.

I Presidenti delle Associazioni
Loris Calcina e Franco Budini

ANCORA UNA “NORMALE” GIORNATA FALCONARESE!

Pubblicato il 31 Luglio 2008 Nessun Commento »

TUTTA COLPA DELLA BREZZA MARINA…
Nella mattinata del 31 Luglio bagnanti della spiaggia di Villanova hanno avvertito un inconfondibile olezzo di idrocarburi/gasolio trasportato dalla brezza che spirava da mare a terra.

Inoltre sull’acqua del mare è stata rilevata la presenza di una sostanza schiumosa in galleggiamento fin sulla riva.

Persistendo l’olezzo anche nel primo pomeriggio - tra l’altro avvertito anche dalle abitazioni del quartiere affacciate verso mare - il Comitato ha inviato due sms di segnalazione della problematica indirizzati al telefono mobile della Responsabile del Servizio Acque dell’ARPAM e al telefono mobile della reperibilità ARPAM i quali sono intervenuti.

Precisiamo che era attraccata al pontile API una piccola petroliera di nome Ronco, ci sembra la stessa presente in occasione della medesima problematica verificatasi in data 29/6/2008.

Una segnalazione scritta è stata inviata alle Autorità, Sindaco di Falconara in testa.


Montemarciano, Chiaravalle… Prendeteci con Voi!

Pubblicato il 25 Luglio 2008 Nessun Commento »

 

Associazione “Comitato quartiere Fiumesino”

Associazione “Comitato quartiere Villanova”

Comitato “25 Agosto”

Associazione “Ondaverde”

Associazione “Città viva”

Circolo Legambiente “il Martin Pescatore”

 

Conferenza Stampa 24/07/2008

 

 

I comitati e le associazioni dei cittadini falconaresi hanno appreso che nel prossimo Consiglio Comunale straordinario, convocato sul gravoso problema del previsto by-pass ferroviario dell’Api sono previsti solo interventi delle istituzioni e non sarà permesso ai cittadini stessi di esprimere i loro fondati timori, forti dissenzi e fondate obiezioni.

Nel manifestare profonda indignazione, i cittadini falconaresi invitano il Sindaco e l’Amministrazione comunale al rispetto dei principi della Costituzione ed a quelli europei sanciti dalla carta di Aalborg, che il Comune di Falconara ha sottoscritto, che prevedono il diritto dei cittadini a partecipare nella discussione e nella definizione delle scelte che riguardano l’interesse pubblico.

In particolare i cittadini dei quartieri di Fiumesino, Rocca e Villanova, ignorati durante la campagna elettorale, inascoltati nelle loro interpellanze, privati oggi perfino del diritto di esprimere la loro legittima preoccupazione per un’opera che potrebbe incidere sulla loro già carente e compromessa qualità della vita, ma soprattutto sulla sicurezza generale della incolumità pubblica, prendono atto con rammarico di non fare più parte della comunità falconarese e fanno richiesta ai comuni limitrofi affinché si adoperino per acquisire detti quartieri sotto la propria giurisdizione, mediante l’ampliamento dei loro confini amministrativi.

 

 

la Giunta Brandoni imbavaglia i cittadini


BY PASS API: TUTTO COME PRIMA!

Pubblicato il 23 Luglio 2008 Nessun Commento »

Associazione Comitato quartiere Villanova
Associazione Comitato quartiere Fiumesino
Comitato 25 Agosto - Falconara M.ma
Coalizione “No By-pass”

LA GIUNTA BRANDONI BLINDA IL CONSIGLIO COMUNALE
PER PAURA DELLE ARGOMENTAZIONI DEI CITTADINI!!!

Siamo alle solite: cittadini e Comitati che dal 2002 seguono e contrastano con fondate e dettagliate argomentazioni anche tecniche il controverso e devastante progetto del by pass API fanno paura perché ragionano e propongono.

Dunque per l’Amministrazione falconarese è meglio evitare che i Comitati si confrontino pubblicamente con Ministri ed Assessori della Regione davanti alla platea dei concittadini e dei Consiglieri comunali.

E’ molto più produttivo per i potentati interessati che i Consiglieri comunali di Falconara ascoltino il coro univoco e favorevole al progetto ferroviario di RFI voluto dalla Regione Marche!

Già, perché fintanto che si tratta di discutere in una stanza delle Provincia o della Regione oppure scambiare note con i Ministeri competenti i Comitati esistono e sicuramente sono utili a lorsignori per una salutare verniciatina di “partecipazione democratica“.

Basta evitare il confronto pubblico, soprattutto se i Comitati hanno argomentazioni scottanti e sempre evitate dai Ministeri, dalla Regione, dalla Provincia e dal Comune.

La funesta stagione dell’ottusità politica ed amministrativa sta accomunando la Giunta Brandoni con i suoi predecessori.

Lo strumento dell’esclusione dei cittadini è incolore e, dunque, indifferentemente usato a sinistra e a destra. Un’esclusione ferale per la democrazia.

I Comitati non si arrendono, hanno messo in conto tutto questo e allertano i cittadini per una mobilitazione nei prossimi giorni a difesa del territorio, per un vero arretramento della linea ferroviaria adriatica, contro il by pass che privilegerebbe solo la raffineria API e devasterebbe un pezzo del territorio.

Per i Comitati e la Coalizione - Franco Budini

E QUI’ CI FARANNO PASSARE IL BY PASS API!

Pubblicato il 23 Luglio 2008 Nessun Commento »

ASSOCIAZIONE “COMITATO DEL QUARTIERE FIUMESINO”

COMUNICATO STAMPA

A seguito delle recentissime piogge i residenti di Fiumesino hanno passato un’altra giornata, e soprattutto la notte, di ansia e timore per lo stato in cui versano i fossi della zona, in particolare i fossi Rigatta e Molino.

il problema fossi a Fiumesino

Addirittura ieri sera, a causa di forti scrosci e del relativo abbondante afflusso nelle fognature principali, l’acqua è fuoriuscita da un tombino dissestando la sede stradale!

Sono già passati quasi due anni dall’ultima disastrosa alluvione che ha colpito pesantemente il quartiere, e le promesse di interventi urgenti della Provincia, fatte anche pubblicamente dalla stessa Presidente Casagrande, sono rimaste solo CHIACCHIERE!

Gli unici interventi sono stati minimalisti e non hanno assolutamente riguardato i problemi fondamentali e principali che coinvolgono i fossi Rigatta e Molino!

Nulla si è più saputo in merito.

I cittadini residenti a Fiumesino sono pervasi da forte indignazione, ed ormai anche profonda rabbia, nei confronti delle Amministrazioni Pubbliche, a vari livelli, che sempre più spesso, ed in vari ambiti, non prendono nelle dovute considerazioni le gravi situazioni di abbandono e degrado, anche a scapito della incolumità pubblica, che investono l’intero quartiere, quasi come se stessero perseguendo un pernicioso disegno a danno totale della vivibilità e della abitabilità della zona per stravolgerne la destinazione!

Il presidente - Franco Budini

QUI’ STAREMO BENISSIMO!

Pubblicato il 13 Luglio 2008 1Commento »

“Egregio conte Ferdinando Maria Peretti Brachetti, sono una nativa falconarese…”
Inizia così la lettera che la concittadina Fiorella ha indirizzato alla gens gas- petrolifera e, per conoscenza, al Sindaco di Falconara ed ai quotidiani locali.
Non è stata pubblicata e la ospitiamo volentieri nel nostro blog.
Buona lettura… (clicca sulla lettera per ingrandirla).

egregio conte Brachetti Peretti