Metanodotto del rigassificatore di API Nòva Energia e rischio terremoto con rottura del suolo: non esiste alcuna valutazione di rischio! Ondaverde e Comitato Villanova diffidano Ministero dell’Ambiente, Regione e Comune!

L'Ondaverde ONLUS ed il Comitato quartiere Villanova hanno inviato al Ministero dell'Ambiente, alla Regione Marche e al Comune di Falconara Marittima una Diffida ad autorizzare la realizzazione del metanodotto a servizio del terminale di rigassificazione del GNL di API Nòva Energia in assenza di una approfondita valutazione del rischio sismico poiché l'area di Falconara M. potrebbe essere soggetta non solo a terremoti di magnitudo superiore a 6 ma, soprattutto, a… Continua a leggere...

L’inquietante ed umiliante oblio della verità giudiziaria sulle responsabilità dell’incendio e dei morti alla raffineria API di 13 anni fa! L’art 111 della Costituzione della Repubblica è da considerarsi sospeso a Falconara Marittima?

Dal 25 agosto scorso è caduto in prescrizione il procedimento nei confronti dei vertici di API raffineria per l'incendio del 25 agosto 1999 negli impianti di Falconara Marittima costato la vita a due lavoratori e la fuga della popolazione da due quartieri della città.

In 13 anni è stato espletato un solo grado di giudizio.

Ci chiediamo quale muro o quali muri siano stati innalzati  - e da chi - per impedire… Continua a leggere...

Rischio leucemia per la popolazione di Falconara Marittima: anche la Redazione de l’URLO rilancia le importanti conclusioni dell’Indagine Epidemiologica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano.

I Comitati e le Associazioni che si sono battute per il diritto alla conoscenza ringraziano Marina Verdenelli e Giampaolo Milzi della Redazione dell'URLO - Mensile di resistenza giovanile per aver divulgato e commentato i risultati dell'Indagine Epidemiologica sulla popolazione di Falconara Marittima.

Nel prezioso lavoro di una corretta e plurale informazione la Redazione dell'URLO si affianca a:

Vivere Ancona - Ancona Today - Piazza Giornale - il Rompiscatole Ancona - il Manifesto… Continua a leggere...

Il singolare silenzio di STAMPA, TV e RADIO marchigiane sui risultati dell’Indagine Epidemiologica che ha verificato un eccesso di mortalità per leucemie e linfomi non Hodgkin per chi ha vissuto oltre 10 anni nel raggio di 4 km dalla raffineria API di Falconara M.ma!

Abbiamo atteso con pazienza che i mezzi d'informazione marchigiani si interessassero alle conclusioni dell'Indagine Epidemiologica sulla popolazione di Falconara, Chiaravalle e Montemarciano divulgate dall'Istituto Nazionale Tumori di Milano e dal Servizio Epidemiologia dell'ARPA Marche, cioè la struttura scientifica tra le più prestigiose in Italia e in Europa e quella di più alto livello nelle Marche.

I quotidiani delle Marche, per ora, hanno taciuto questa notizia.

L'unica uscita su carta stampata che ci risulta la… Continua a leggere...

Leucemia e linfoma non Hodgkin a Falconara M.ma: il benzene anche a concentrazioni inferiori ai limiti di legge aumenta il rischio di ammalarsi! Gli Epidemiologi: “rischio di ammalarsi 3 volte superiore per chi ha abitato 10 anni entro un raggio di 4 km dalla raffineria API”!

Dalla conclusione dell'Indagine Epidemiologica sulla popolazione di Falconara Marittima - illustrata ai cittadini dall'Istituto Nazionale Tumori e dall'ARPA Marche su invito di alcune associazioni di volontariato falconaresi - parte un messaggio a tutti i cittadini: l'esposizione al benzene anche a basse concentrazioni - seppur nei limiti di legge - aumenta il rischio di contrarre la leucemia o il linfoma non Hodgkin.

Nel caso di Falconara M.ma l'Indagine relativa al periodo 1994… Continua a leggere...

La conclusione dell’INDAGINE EPIDEMIOLOGICA sui cittadini di Falconara, Chiaravalle e Montemarciano è stata consegnata a Novembre 2011 alla Regione Marche. Perchè i cittadini non vengono informati delle risultanze?

L'Indagine Epidemiologica sulla popolazione dei Comuni di Falconara Marittima, Chiaravalle e Montemarciano si è conclusa.

La Regione Marche, la Provincia di Ancona ed i Sindaci dei tre Comuni interessati si sono incontrati svariate volte tra Novembre e Dicembre 2011 con l'equipe degli Epidemiologi dell'Istituto Nazionale Tumori di Milano e dell'ARPA Marche i quali hanno illustrato ogni dettaglio delle risultanze.

Perchè i cittadini non vengono informati?

Perchè non sono state convocate ed informate… Continua a leggere...